Home » Vivere il Parco » Tour nel Parco

Natura, Cultura e Tradizioni del Parco

Tour nel Parco di 3 giorni

1° giorno

Ore 9.00 Accoglienza presso la Sede del Parco

Ore 10.00 Visita guidata al "Sentiero paese di Jenne"
La Via del grano e degli antichi mestieri - Museo delle Arti e Tradizioni Popolari
Nella creazione di questo museo si è cercato di conservare usi e costumi della civiltà contadina, affinché ciò che fu patrimonio culturale di una civiltà non vada perso per sempre e possa rendere testimonianza all'uomo della sua storia quotidiana.

La tradizione è memoria
Si troverà così una zappa consumata fino in fondo, la falce più volte raffilata, gli utensili di cucina spesso riparati e non gettati, l'oggetto di vetro rivestito per essere protetto. Tutto all'insegna di una saggia economia delle risorse, un'economia che oggi una diffusa cultura dello spreco ci ha sovente fatto dimenticare. Attraverso gli oggetti potrà ritrovare una manualità antica, millenaria, tenace ed austera, che riporta ad antiche memorie, oggi solo sfiorate, testimonianza di una vera e propria arte povera, umile espressione, nella sua funzionalità, dell'estetica della nostra civiltà rurale

Il Mulino Comunale, funzionante ad energia elettrica veniva utilizzato fino agli anni '80 tutti i giorni per la macinazione dei cereali, ed è composto da macine in pietra e tramogge in legno e ferro, ad oggi si può considerare un raro e prezioso esempio di archeologia industriale.

Visita Antico Forno a legna
Un tempo c'era "la fornaia" che governava l'apertura dell'Antico Forno a legna risalente al 1751 aperto tutti i giorni per la cottura di pane e dolci locali.

Ore 13.00 Pranzo di prodotti tipici

Ore 15.30 B come …Buon Appetito - Laboratorio Didattico "Le mani in pasta"
La nostra alimentazione è diventata sempre più "Biodiversa", ma non dobbiamo dimenticare la biodiversità della nostra tavola. Educare i ragazzi a riconoscere ed identificare gli alimenti del territorio. Insegnare loro l'importanza del variare gli alimenti e le ricette.

Laboratorio Didattico "Le mani in pasta"
Tecniche di preparazione della pasta tipica di Jenne "Ndremmappi" i ragazzi accompagnati dalla giuda prepareranno il proprio impasto seguendo tutte le fasi di fino ad ottenere il prodotto finale
Durata: 2 ore circa

Ore 20.00 cena a buffet


2° giorno

Ore 8.00 colazione

Ore 9.00 Località Comunacque

Escursione Naturalistica alla Cascata di Trevi nel Lazio - Sorgente del Cardellino - Sorgente delle Tartare - Inferniglio - Comunacque
Lungo una traccia pianeggiante della lunghezza di circa 4 chilometri, si ha la possibilità di visitare uno dei tratti più suggestivi del fiume Aniene, che rimane una delle zone più incontaminate del Lazio. Lungo il percorso troviamo la Sorgente del Cardellino (formazione del travertino per precipitazione) e la Sorgente delle Tartare.
A questo quadro fanno da cornice una ricca vegetazione ed un ambiente di estremo valore naturalistico, dove sono presenti le specie animali e vegetali tipiche di un fiume di alta montagna.
La Grotta dell'Inferniglio che si trova a quota 512 m s.l.m e drena le acque della zona di Campo dell'Osso è una sorgente perenne, è la più importante del Lazio, ed è risorgente attiva, ovvero durante l'inverno ed in primavera si riempie d'acqua. La sua peculiarità è dovuta alle straordinarie forme di erosione che l'acqua ha modellato nella roccia e alla presenza del suggestivo torrente sotterraneo e di numerosi laghetti. Questo percorso quindi consentirà la visualizzazione diretta del "ciclo dell'acqua".
In prossimità delle Grotte dell'Inferniglio si trova l'incubatoio ittico provinciale, l'unico impianto che si occupa di allevamento e ripopolamento del patrimonio ittico di acqua dolce della Provincia di Roma e la "Mola Vecchia" costruita dai Padri Benedettini nel XI secolo.

Ore 13.00 Pranzo al sacco

  • Durata: intera giornata
  • Difficoltà: media

Ore 20.00 cena a buffet e musica popolare


3° giorno

Ore 8.00 colazione

Ore 9.30 Escursione naturalistica: Alla scoperta delle sorgenti del  Simbrivio
L'acqua, denominatore comune di tutto il territorio del Parco, da dove deriva  il loro nome Simbruini "sub-imbribus" sotto le piogge, da vita ad uno dei più estesi ed importanti reticoli sorgentizie della Regione Lazio.
Il Torrente Simbrivio, è il maggiore affluente dell'Alto Aniene. Le due sorgenti sono ubicate a nord di Vallepietra, e confluisce nell'Aniene in località Comunacque.
Il tempo di percorrenza medio è di circa 2 ore (andata e ritorno).

Ore 13.00 Pranzo

Ore 15.00 Centro Visite di Vallepietra - Attività didattica sulla vita delle Api
Il racconto della vita delle api con dimostrazione della smielatura e degustazione del miele e non solo.

Ore 17.00 partenza

  • Durata: intera giornata
  • Difficoltà: media 

Info e prenotazioni: Ufficio Comunicazione del Parco 0774/827221 -
E-mail: promozione.sviluppo@simbruini.it

Jenne
 
La Mietitura
 
B come Buon appetito
 
Laboratorio Didattico Le mani in pasta
 
Grotta dell'Inferniglio
 
© Ente Parco Naturale Regionale Monti Simbruini - Via dei Prati, 5 - 00020 Jenne (RM) - Tel.0774/827221 Fax 0774/827183 - E-mail: monti.simbruini@simbruini.it - Posta certificata - CF 94006850583
Privacy | Note legali - Netpartner: Parks.it